Archivio tag: Claudio Monteverdi

La differenza tra Opera e Musical

Oggi vorrei trattare un po’ più esaustivamente un argomento a cui si è già accennato svariate volte su questo sito: la differenza tra l’Opera e il Musical.

“Io sono appassionato sia di Musical che di Opera. Non mi interessa sapere quale sia la differenza! L’importante è emozionarsi!”

Cioè, sei un appassionato di Musical e/o di Opera ma non ti interessa sapere che cosa siano? Beh, mi sembra un atteggiamento… un po’ curioso, ma fai pure come ti pare! Continua a leggere

I cantanti d’Opera sapevano recitare anche prima della Callas

Netrebko Chenier

Ieri la RAI ha trasmesso in diretta l’apertura della stagione lirica milanese. Durante l’intervallo i presentatori hanno scambiato due chiacchiere con alcuni ospiti nel foyer, i quali ovviamente sono stati prodighi di complimenti nei confronti dei cantanti. Ne hanno sottolineato in particolare le doti interpretative e una di loro (ignoro chi fosse, ma non ha alcuna importanza) ha detto una frase che mi ha colpito: “Una volta i cantanti dovevano solo saper cantare, dopo la Callas devono essere anche dei bravi attori!”.

Non è la prima volta che sento questa sciocchezza e vorrei spendere due parole per dimostrare perché di sciocchezza si tratta. Per farlo ho chiesto l’aiuto di Gianguido Mussomeli – altresì noto col nome d’arte di mozart2006 – giornalista, conferenziere e più in generale uno che di ‘ste cose ne sa a pacchi. Insieme abbiamo raccolto alcuni esempi di come la recitazione sia sempre stata un’arte importante per i cantanti d’Opera, ben prima dell’epoca moderna e ben prima dell’esordio dell’ottima Maria Callas.
Continua a leggere

Da Jordi Savall a Angelo Branduardi passando per Roberto Gini e Bianca Pitzorno

Risale a un paio di settimane fa la querelle tra Roberto Gini e Jordi Savall in merito allo stato attuale della musica antica. Qualcuno penserà che sia troppo tardi per pubblicare un articolo in merito ma, come si dice in questi casi, “posso farlo in fretta oppure posso farlo bene”. Continua a leggere

Sono andato a seguire per voi l’“Alto Reno baroque music festival”

L’8 e il 9 luglio 2017 si è tenuto presso il comune di Alto Reno Terme il primo “Alto Reno baroque music festival”, organizzato dall’associazione “Vox Vitae” (di cui abbiamo già parlato un paio di volte su questo sito). Sono andato a seguirlo per voi.

Prima di proseguire con la stesura di questo articolo, mi vedo costretto per una questione di etica professionale ad avvertirvi di una cosa: sono in ottimi rapporti con alcune delle persone coinvolte nel progetto. Ci tengo però a precisare due cose: la prima è che tali rapporti sono nati dopo aver scoperto e apprezzato il loro lavoro (e non viceversa), la seconda è che nel corso di questo articolo non dirò nulla che non sia verificabile da chiunque senza difficoltà.
Ciò detto, a voi giudicare quanto questa recensione sia obiettiva. Continua a leggere

Alto Reno baroque music festival 2017

Ricordate “Vox Vitae”, l’associazione che si occupa di musica antica nella zona dell’Alto Reno? Nel pomeriggio di venerdì 16 giugno ha presentato la quinta edizione della sua rassegna musicale. Riceviamo – e volentieri pubblichiamo – un comunicato stampa a riguardo.
Continua a leggere

Monteverdi e noi

Monteverdi

Il 9 maggio del 1567, esattamente 450 anni fa, nacque uno dei fondatori del teatro lirico: Claudio Monteverdi.
Come redattore di un giornale che parla di musica, ma ancora di più come autore di teatro musicale, non potevo esimermi dallo scrivere qualcosa per l’occasione.

Iniziai a pensare al da farsi già un anno fa. Dapprima pensai di realizzare una vera e propria settimana di Monteverdi, proponendo ogni giorno una delle sue le opere pervenuteci in forma completa. Un’idea che ho scartato quasi subito: ci sono divulgatori molto più bravi di me per quello, anche se non hanno molta voglia di agire, almeno stando a quanto affermato qualche settimana fa da Rinaldo Alessandrini (e se lo dice lui c’è da crederci). Io al massimo posso invitarvi ad armarvi di CD e DVD per organizzare un mini-festival nel salotto di casa vostra in compagnia di tutti gli amici che vorranno unirsi a voi. Tutti e due.
Quello che voglio proporvi oggi è piuttosto un articolo molto personale, che non riguarda me come articolista quanto come autore e spettatore.
Continua a leggere

Breve storia dell’Opera Moderna: “Roméo & Juliette – da la Haine à l’Amour”

Nous on fait l’amour on vit la vie
jour après jour nuit après nuit.
A quoi ça sert d’être sur la terre
si c’est pour faire nos vies à genoux?
On sait que le temps c’est comme le vent
de vivre y’a que ça d’important
on se fout pas mal de la morale.
On sait bien qu’on fait pas de mal.

Noi facciamo l’amore, viviamo la vita/giorno dopo giorno e notte dopo notte./A cosa serve stare su questa terra/se si deve passare la vita in ginocchio?/Il tempo è come il vento,/vivere, solo questo c’è di importante./A noi non interessa la morale./Non c’è niente di male in questo. 

(Da “Le rois du monde”)

Questa rassegna cronologica degli spettacoli musicali andati in scena dopo “Notre-Dame” non può che proseguire con la recensione di un fortunatissimo spettacolo francese: “Roméo & Juliette – da la Haine à l’Amour”.

Romeo et juliette

Recentemente portato in scena in Italia grazie agli sforzi di David Zard, “Roméo & Juliette” è uno spettacolo del 2001 scritto e musicato da Gèrard Pergurvic.
Dobbiamo innanzitutto spiegare che stiamo parlando di un cantautore (principalmente un paroliere) di genere pop. Passiamo quindi dalla canzone d’autore a un genere decisamente più semplice e scanzonato. Continua a leggere