Archivio della categoria: Recensioni Album

Qualche lamentela sulle canzoni di “Oceania”

Canzoni Oceania

Di recente sono stato a vedere “Oceania”, l’ultima fatica della Walt Disney Pictures. Lo so, è un po’ tardi per parlarne ma abito in provincia e il cinema di qui a volte proietta i film anche dopo un mese dall’uscita.

Che dire? Film gradevole, con un co-protagonista potenzialmente interessante ma secondo me non approfondito a pieno. In definitiva, niente di memorabile. Come mi ha detto una persona con cui ho parlato del film dopo averlo visto, “i film belli della Disney sono quelli vecchi”.

E, prima che vi venga in mente di darle della nostalgia-fag, sappiate che stiamo parlando di una bambina di dieci anni.
Continua a leggere

Ainulindalë – la musica degli Ainur

Ainulindalë

Il 17 settembre, a Rimini, è stato eseguito il poema sinfonico “Ainulindalë – la musica degli Ainur” con musiche di Ivan Tiraferri (ideatore del progetto), Nicolò Facciotto (anche direttore delle musiche), Federico Mecozzi (questi i tre autori accreditati sulla locandina, ma in diversi articoli trovati in rete ho letto anche il nome di Mattia Guerra).
È un progetto che esiste da più di un anno, di recente è stato messo in vendita il CD del concerto registrato nel dicembre dello scorso anno, io sono riuscito a procurarmene una copia e ora sono qui per parlarvene. Continua a leggere

Festeggiate con noi (e con Angelo Branduardi) il centocinquantenario di William Butler Yeats

William Butler Yeats è uno dei più grandi poeti irlandesi. Nell’isola smeralda quest’anno si sono tenute un sacco di celebrazioni per il centocinquantesimo anniversario della sua nascita (avvenuta il 13 giugno del 1865), e anche noi di OMC abbiamo deciso di portare il nostro contributo recensendo il disco “Branduardi canta Yeats”, pubblicato nel 1986 da Angelo Branduardi.
Più che di una recensione, in realtà, si tratta di un invito ad ascoltare questo disco meraviglioso, e possibilmente a leggere le poesie da cui sono tratte le dieci ballate che lo compongono.

Secondo quello che racconta l’autore l’idea del disco gli venne quando gli cadde l’occhio su alcune carte di sua moglie Luisa Zappa e lesse i versi “Come le onde del mare,/come le onde del mare/balla la gente quando suono il mio violino.”. “Con un moto di immodestia ho pensato: ‘Sono io!’.” racconta il musicista. In realtà si trattava della traduzione della ballata “The fiddler of Dooney”, che sua moglie stava traducendo insieme ad altre di Yeats.
In effetti “Il violinista di Dooney” è considerata – insieme a “Confessioni di un malandrino” – una sorta di autoritratto del cantautore, ed è innegabile che esista una certa affinità elettiva sia tra Branduardi e il personaggio della poesia sia tra Branduardi e Yeats. Continua a leggere

Una filosofia dei Coldplay: “Parachutes” e “A Rush of Blood to the Head”

cpsongs

Opposti

I Coldplay. Un gruppo molto particolare, eccentrico, a volte equivoco, molto amati e anche odiati sia dalla critica che dal pubblico. La loro storia non iniziò in modo complicato e travagliato: il cantante e il chitarrista si conobbero a una festa studentesca del loro college di Londra e, accomunati dalla passione per la musica, decisero di formare un piccolo gruppo. Aggiuntisi il bassista e il batterista, la loro esperienza di una band tra le più famose al mondo ebbe inizio. Beh, per essere più precisi, sfondarono con il brano Yellow, contenuto nel loro primo album Parachutes. Continua a leggere

Jhon Coltrane – Interstellar Space (+Download)

Interstellar space è sostanzialmente un album a due che vede la sola presenza di Coltrane e del batterista Rashied Ali, è un episodio isolato nell’imponente discografia dell’artista. I duetti nel jazz non divennero pratica comune fino agli anni settanta, e gran parte delle sperimentazioni sull’album sono fra le più estreme mai prodotte da Coltrane.

(Tratto da Wikipedia)

 

 

 

Interstellar Space Download

Interstellar Space Download Torrent

How To Download: il link rimanda ad una ricerca automatica Google. Scegli il primo risultato e scarica il tuo spartito. Usando questo sito web, confermi di aver letto ed approvato il nostro disclaimer.

Bill Evans – Alone (+Download )

Bill Evans, Alone. Da solo. L’album avrà anche un seguito: Alone (Again).

Bill Evans stesso ne parla come l’espressione della sua ricerca meditativa attraverso la musica, nelle lunghe ore passate nella pratica.

Alone Download

Alone Download Torrent

How To Download: il link rimanda ad una ricerca automatica Google. Scegli il primo risultato e scarica il tuo spartito. Usando questo sito web, confermi di aver letto ed approvato il nostro disclaimer.

Miles Davis – Kind of Blue (+Download)

Kind of Blue E’ un album davvero intenso.

Bill Evans fa di tutto per renderlo surreale e di Miles Davis non c’è nemmeno bisogno di parlarne, così come di Coltrane.

How To Download: il link rimanda ad una ricerca automatica Google. Scegli il primo risultato e scarica il tuo spartito. Usando questo sito web, confermi di aver letto ed approvato il nostro disclaimer.

Knd of Blue Download

Kind of Blue Download Torrent

Anthony Strong Quartet – Live al Bluenote Milano

Anthony strong, il nuovo talento jazz inglese, al blue note di milano in data 09/11.

Anthony Strong è un pianista/cantante jazz espressivo, ritmico, umile e senza alcun dubbio talentuoso. Da sempre è stato interessato alla musica, iniziando fin da giovanissimo ad interessarsi ad esibirsi durante spettacoli di danza e di teatro. E’ proprio in questo modo che il musicista è riuscito ad iniziare a lavorare nei teatri, arrivando poi alla presa di coscienza verso i 15 anni a cui tutti i grandi musicisti sono giunti: da lì in poi avrebbe fatto solo musica. Continua a leggere

Paul McCartney “New”: Il nuovo album di inediti dell’ex beatle

Le date di pubblicazione del nuovo album New, inciso in molteplici sale studio (tra cui la famigerata sala situata in Abbey Road a Londra) del Sir Paul McCartney (La dicitura Sir è obbligatoria dopo l’onoreficenza ricevuta nel 1997 come Cavaliere dell’Ordine dell’Impero Britannico, preceduta dal MBE ricevuto insieme agli altri 3 Beatles nel lontano ’65) sono tre: 11 Ottobre 2013 in Germania ed Australia, il 14 ottobre in Gran Bretagna, sua terra natìa e il 15 ottobre negli Stati Uniti. Tale album è costituito da soli inediti, evento che non si verificava dal 2007 con la pubblicazione di Memory Almost Full. Continua a leggere

Patti Smith – Horses

Tanti la definiscono la madre del punk americano. Patricia Lee Smith nasce a Chicago nel 1946, arriva alla notorietà musicale all’età di 29 anni con il suo primo album, Horses, pubblicato nel 1975.  E’ un’opera breve ma intensa: 8 brani tirati, pungenti e carismatici.

Il primo brano, Gloria, è una cover dei Them, lo storico gruppo di Van Morrison. Da questa interpretazione esce un brano quasi punk, voloce e diretto, con la voce a tratti parlata; si apre con il pianoforte lento e poi un continuo crescendo va a sfociare nel puro punk rock. Continua a leggere